HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
KX500FF: 7-corde multiscala da Cort
KX500FF: 7-corde multiscala da Cort
di [user #116] - pubblicato il

La Cort KX500FF si rivolge agli amanti del djent con un debole per le linee classiche. Sette corde e diapason multi-scala, ospita due EMG su top in pioppo.
Il Namm 2018 vede Cort più agguerrita che mai, decisa a dare battaglia ai marchi traino delle chitarre per rock e metal più moderni. L'ultima arrivata nella serie KX prende il nome di KX500FF, dove FF sta per Fanned Fret.
La chitarra, sette corde ed elettronica attiva, si rivolge agli amanti del djent, a chi è alla ricerca di uno strumento dalle caratteristiche costruttive d'avanguardia unite a un look pregiato e di stampo classico.

KX500FF: 7-corde multiscala da Cort

Il crescente interesse dei musicisti verso i nuovi stili di rock estremo ha visto un vero fiorire di strumenti poco convenzionali. Elettroniche ad hoc si sono posate su legni mirati a ottimizzare le voci di strumenti progettati per reggere distorsioni estreme ma senza suonare anonimi sui puliti, e i diapason si allungano per meglio reagire alle accordature ribassate, dove la tensione delle corde più gravi è fondamentale perché il suono non si impasti.
La proposta di Cort arriva con un progetto moderno, indirizzato a chi è alla ricerca di performance di alto livello ma apprezza le estetiche classiche, i legni figurati e le finiture dai toni caldi.

La KX500FF, sotto una coppia di EMG707 inclinati per assecondare il diapason multi-scala, sfoggia un top in pioppo dalle venature ricche e variegate. Il body è in frassino per garantire un attacco sempre ben definito alle note e una presenza eccezionale nel mix. Il manico della sette-corde è assemblato affiancando cinque parti di acero alternate con legno purpleheart per assicurare una stabilità più che sufficiente a compensare il tiraggio di corde dal diametro generoso.
Corde di questo tipo sono indipensabili quando si intende droppare di molto un'accordatura sui bassi, ammiccando alle realtà del djent metal e alle sonorità delle otto-corde, e il diapason multi-scala, da 25,5 pollici sui cantini e 27 pollici sui bassi, ha esattamente il compito di uniformare la tensione delle corde su tutta la gamma, generando al contempo suoni caldi e pieni sugli acuti, e note asciutte e incisive sui bassi.

La stabilità dell'accordatura è garantita da un ponte di tipo hardtail accoppiato a meccaniche autobloccanti, e 24 fret su una tastiera in ebano del Madagascar fanno sì che la double-cut Cort sia capace di esplorare le profondità delle basse frequenze senza perdere estensione verso l'alto.

KX500FF: 7-corde multiscala da Cort

Il lancio della KX500FF è accompagnato da una rinnovata serie X e da un catalogo aggiornato sul versante elettrico quanto su quello acustico. Mentre scriviamo, i nuovi modelli non compaiono ancora sul sito ufficiale, ma Cort ne dà un breve assaggio nel comunicato preparato in vista dello show di Los Angeles. In Italia, il nuovo catalogo Cort sarà disponibile con la distribuzione di Backline.
500ff chitarre elettriche cort kx
Link utili
Le novità Cort per il Namm 2018
Sito del distributore Backline
Altro da leggere
Pubblicità
Gibson risponde sui timori di bancarotta...
La Strat di Eric Johnson è la prima...
Il Manuale della Fender Stratocaster...
Come sostituire il trussrod...
Pubblicità
Commenti
di fraz666 [user #43257] - commento del 19/01/2018 ore 11:21:47
Bellissima
Rispondi
di dissident [user #3486] - commento del 19/01/2018 ore 11:24:41
La posizione del tasto neutrale la rende praticamente insuonabile
Rispondi
di Faus74 [user #41023] - commento del 19/01/2018 ore 12:21:22
Cioè?
Rispondi
di dissident [user #3486] - commento del 19/01/2018 ore 12:23:24
Il tasto parallelo al manico in XXII posizione rende molto difficoltoso suonare perché costringe a tenere il gomito molto vicino al corpo, non a caso la posizione ottimale del tasto neutrale è fra il VII e il IX tasto
Rispondi
di Faus74 [user #41023] - commento del 19/01/2018 ore 12:50:23
Grazie mille
Rispondi
di SHENANDOAH1980 [user #10847] - commento del 19/01/2018 ore 13:11:22
Sinceramente, addirittura, dopo qualche anno di utilizzo dei fanned frets, trovo più confacente al mio modo di suonare avere il tasto neutro tra i V e il VI. D’accordo con te, fino a VIII, IX, è tollerabile, ma al XII è follia. O meglio, la suoni, ma perdi tutti i lati positivi di una tastiera fanned. È solo una chitarra scomoda.
Rispondi
di sand1975 [user #46451] - commento del 21/01/2018 ore 01:58:43
Intendevi XII ?
Rispondi
di dissident [user #3486] - commento del 21/01/2018 ore 19:04:50
Esatto
Rispondi
di dissident [user #3486] - commento del 19/01/2018 ore 13:14:06
Esattamente
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 19/01/2018 ore 14:05:18
ciao ragazzi
... scusate l'ignoranza ma essendo, appunto, digiuno di tastiere fanned mi fate capire per favore cos'è questo tasto neutro e come incide sulla suonabilità?
grazie ancora in anticipo
buona musica
Rispondi
di SHENANDOAH1980 [user #10847] - commento del 19/01/2018 ore 14:12:26
Il tasto neutro è quello perpendicolare all’asse della tastiera. Per dirlo proprio alla sporcacciona è quello “normale”, in questo caso il dodicesimo. Avendo i tasti “inclinati” In una direzione, a valle di questo tasto, e nell’altra, a monte dello stesso, questo comporta una rotazione di mano e polso. Se il tasto è ergonomicamente ben posizionato ciò facilità non poco l’esecuzione, altrimenti, come in questo caso la ostacola parecchio forzando la mano, e di conseguenza il braccio, a una postura tutt’altro che naturale e confortevole. Detto ciò, ti dono le mie Tepa.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 19/01/2018 ore 18:03:0
ah ok ...
avevo pensato una cosa del genere ma mi aveva fuorviato il commento dell'amico Dissident più sopra che citava: "Il tasto parallelo al manico in XXII posizione rende ecc. ecc." io avevo allora guardato la foto e in XXII posizione lo vedevo obliquo e non capivo (evidentemente si tratta di un refuso)
era il XII ... ok capito grazie a tutti
grazie per le Tepa ma fermiamoci qui per favore!
(il viaggio che conduce all'aldilà non vorrei farlo!!!) :)))
Rispondi
di dissident [user #3486] - commento del 20/01/2018 ore 20:58:55
Sì scusa, era proprio un refuso!
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 19/01/2018 ore 15:12:09
E qui si vede che Cort produce (bene) per Ibanez.
Io però ho due paure con questo tipo di chitarre:
1) Sono uno che se suona spesso con una chitarra poi si abitua, e passando a una molto diversa ha problemi, quindi abituarsi con i fanned frets sarebbe rischioso se poi voglio usare anche chitarre normali.
2) Quella settima corda mi ha sempre fatto gola, ma ho le mani piccole e ho paura del manico più grande, ma questo vale anche per le 7 corde non fanned.
Rispondi
di Ghesboro [user #47283] - commento del 19/01/2018 ore 19:49:29
In realtà, che io sappia, Cort non produce più per ibanez da un po'. Produce per ESP, Schecter, PRS, Agile, Michael Kelly, Chapman, ma non Ibanez, che ha stabilimenti propri per le produzioni low/mid-end
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 19/01/2018 ore 22:16:2
Ah, interessante, non lo sapevo.
Avevo notato somiglianze con alcune Ibanez del nuovo catalogo.
Rispondi
di fraz666 [user #43257] - commento del 19/01/2018 ore 17:55:18
aleeeeeeeee "insuonabile".... mah....
Rispondi
di kelino [user #5] - commento del 20/01/2018 ore 12:37:25
Io non la saprei suonare.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
5 storie dell'orrore a sei corde
Cos'è un amplificatore piggyback
Il Manuale della Fender Stratocaster
Mick Thomson spiega la sua Jackson con finto Floyd proprietario
Come sostituire il trussrod
I più commentati
HX Effects: Line 6 isola gli effetti Helix per i rig ibridi
5 storie dell'orrore a sei corde
La Strat di Eric Johnson è la prima Thinline con contour
Come sostituire il trussrod
SoloDallas completa l'offerta con ampli e pickup
I vostri articoli
Gibson Les Paul Studio 2003: finalmente a casa!
di ENZ0
Yamaha Revstar RS502: impressioni
Chitarra elettronica: la mia idea sul futuro dell'elettrica
In cuffia senza fili fai-da-te
Ibanez Elastomer: plettri in gomma?
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964