HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Quattro effetti per rubare il lavoro al tuo tastierista
Quattro effetti per rubare il lavoro al tuo tastierista
di [user #3113] - pubblicato il

La chitarra non è fatta solo di palm mute e bending. Combinare effetti già particolari di loro può dare vita a sonorità nuove che fanno concorrenza ai synth.
Quando si impara a suonare la chitarra si pensa, giustamente, agli accordi, alle scale, alle pentatoniche e ai riff, si costruisce il proprio stile studiando quello che i grandi del passato ci hanno regalato e si prova a integrare quel lick tanto bello nel proprio playing.
Sicuramente la chitarra è uno strumento molto conservatore, che guarda al passato, ma come si può andare oltre e scoprire nuove sonorità se non con gli effetti?
Certamente non è una novità: Gilmour, The Edge e Robert Fripp, per fare tre nomi, hanno fatto un pesante uso degli effetti per caratterizzare il loro suonato.
Oggi volevo presentarvene quattro, vi consiglio di guardare il video che trovate in fondo con le cuffie per non perdervi le sfumature del suono.

Quattro effetti per rubare il lavoro al tuo tastierista

Il primo è il POG, l'octaver Electro Harmonix che, con i suoi tre controlli, apre un mondo di vastissime dimensioni: con il primo potenziometro a sinistra si regola il volume della chitarra vera e propria, il suono non effettato insomma, con quello centrale e quello a destra il volume rispettivamente dell'ottava sotto e dell'ottava sopra rispetto al suonato.
Questo permette effetti che possono andare dall’unisono con il basso alla chitarra a dodici corde, possono ricordare un synth ma anche far scomparire il suono della chitarra e lasciare solo quello a ottave differenti.

Restiamo in casa Electro Harmonix per il secondo effetto, il Freeze, che è veramente particolare: ghiaccia una piccolissima porzione del suonato e la ripete all'infinito, consentendovi di avere un tappeto su cui improvvisare. Avete presente l’intro di "Shine On You Crazy Diamond"? Ecco.

Terzo effetto: Strymon Blue Sky. Riverbero pazzesco, dalle mille possibilità, qui l’ho usato con tempi di decadimento veramente lunghissimi, cercando nuovamente di avvicinarmi al suono di un synth. Proprio non volevo farla suonare da chitarra questa Stratocaster del '74!

Quarto e ultimo: un classicissimo tremolo Boss. Ho deciso di metterlo per ultimo, un po’ come sui vecchi ampli Fender, per tagliare anche il riverbero e avere un effetto wobble, che strizza nuovamente l’occhio all’elettronica.

Nel video vi faccio poi vedere come combinare gli effetti per ottenere sonorità veramente particolari e spaziali, come collegare due brani usando il Freeze, qualche suono tipo synth e un po’ di idee su come utilizzare il tremolo.
Spero sia stato utile e chiaro, nel caso potete commentare qui sotto, così ci confrontiamo un po’ che è sempre bello!

blue sky boss effetti e processori electro harmonix freeze gli articoli dei lettori pog strymon tremolo tr2 tutorial
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Acoustic Fly Rig: Tech 21 mette il palco ai...
Slammi Plus: il pitch secondo EHX...
Microfonare la chitarra: scegliere il...
Come riparare un potenziometro rumoroso...
Pubblicità
Commenti
di dale [user #2255] - commento del 07/10/2017 ore 08:57:59
Bellissimi suoni e belle idee.
Bravo.
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 07/10/2017 ore 09:56:18
Grazie mille! :)
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 07/10/2017 ore 09:58:50
Devo farti ancora una volta i complimenti per come sono fatti i tuoi video.
Mi sono iscritto al tuo canale ed ho apprezzato soprattutto il video sul compressore, uno dei pochi video che fa capire come usarlo a livello pratico.
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 07/10/2017 ore 10:03:00
Ciao Sykk, grazie mille davvero! :)
Anche qui sugli effetti ti pare chiaro?
Non è stato facile chiudere il discorso in qualche minuto e quindi spero lo sia quanto quello del compressore :)
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 07/10/2017 ore 11:54:01
Beh direi di si.
Quello che non mi piace nelle prove degli effetti più particolari è quando ti fanno sentire mille settaggi senza poi un utilizzo pratico su un brano.
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 07/10/2017 ore 11:01:08
Bei suoni come sempre! Utilizzavo il pog ma sono passato al pog2 sia per i preset e per le maggiori opzioni, ma soprattutto per un difetto che ho sempre trovato nel pog piccolo. La prima manopola. Se non è al massimo non sentì bene l'effetto, ma ti ciuccia tutta la chitarra. Se al minimo apparte poco effetto mi sembra perda in volume. Il pog2 ha decisamente un mix migliore. Inoltre l'attacco è spettacolare per creare pan di fondo o veri organi, insomma una macchina più complessa.
In parte può quindi sostituire anche il freeze.
Il freeze mi piace, ma ho notato che anche da spento insinua belle ronze in pedaliera, direi per problemi di alimentazione.
Il tremolo lo adoro. Uso l'Empress tremolo (purtroppo il primo senza preset) ed è spettacolare. Consigliatissimo!
Bella l'idea di metterlo in fondo a chiudere, magari da provare anche il wah a fine catena, alla subsonica, o ad inizio catena S/R ;)
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 07/10/2017 ore 12:31:32
Il pog 2 è sicuramente bellissimo, prima o poi me lo compro 😁
Il freeze non mi ha dato mai problemi, ma leggo che li hanno tutti per cui magari son stato fortunato 😀
Il wah alla fine lo uso spesso per farlo lavorare sulle ripetizioni dei delay, l'ho effettivamente copiato da Casacci 😁
Rispondi
di Farloppo [user #27319] - commento del 07/10/2017 ore 12:51:39
Ho il POG2 ed è spettacolare. Il freeze lo comprai nuovo anni fa (140 euri!!!!) ma l'ho sempre trovato ai limiti dell'inutilizzabile in contesto di band. Serve quasi per forza un compressore a monte per bilanciare il volume. Inoltre la funzione "Freeze" la si trova anche nel cathedral e nei fratelli maggiori SuperEgo che offrono molto di più.
I tremoli non li avevo mai considerati in ottica tastieristica e mi hai aperto un mondo...
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 07/10/2017 ore 19:31:51
Vero, in effetti il SuperEgo è una figata!
Il tremolo è un effetto che mi piace un casino, messo in quel punto è davvero interessante perchè agisce su tutto il segnale! :D
Rispondi
di Tubes [user #15838] - commento del 07/10/2017 ore 13:34:55
Bravissimo e professionale come sempre . Ciao !
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 07/10/2017 ore 19:32:05
Ciao!! Grazie mille! :)
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 07/10/2017 ore 16:26:05
uso il freeze da qualche anno... uno strumento bellissimo, funziona bene, facile da usare (non capisco le critiche avanzate sopra)
Rispondi
di Farloppo [user #27319] - commento del 07/10/2017 ore 17:13:31
per amor di discussione. Il grosso difetto del Freeze che mi ha convinto a rivenderlo è stata l'assenza di compressore interno. Se un giorno il batterista picchia di più e/o ho bevuto una birra di troppo il suono "freezed" viene coperto nel mix. Oppure l'opposto: picchio di più io e allora si sente solo il suono del freeze e si perdono le note di melodia che andrei a suonarci sopra. Poi con qualche decina di euro in più ci si prende un super ego o un cathredal che fanno la stessa cosa e anche di più (ma occupano più spazio in pedaliera). Insomma, bellissimo l'effetto se suono da solo o in studio ma per me era un incubo da gestire in live...
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706] - commento del 07/10/2017 ore 19:12:27
Io ho dovuto adattare lievemente il mio modo di suonare per gestire al meglio le potenzialità del pedale. Non perdona nulla, quel giocattolino:).
Diventa effettivamente complicato se si hanno più effetti in pedaliera da attivare durante i brani (io ho altri effetti ma sono fissi).
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706] - commento del 07/10/2017 ore 19:09:36
Uso freeze+tremolo da un annetto e la cosa è effettivamente simile ad una tastiera che segue le note della chitarra pedissequamente. L'unica pecca è che non possiede una uscita separata wet/dry per creare un canale dedicato al segnale 'congelato'. Mi piacerebbe poter avere un segnale di chitarra completamente pulito e mettere invece al suono 'congelato' un bell'UniVibe dietro. Magari tutto collegato ad un panner prima di entrare nel mixer.
Anche così come è ora, però, è un effetto spettacolare e non mi ha mai dato alcun problema
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 07/10/2017 ore 19:33:08
Ci sono delle modifiche che permettono di inserire un send/return nel pedale, cerca su youtube che ce ne son diverse! :D Ciao!!
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706] - commento del 07/10/2017 ore 19:45:11
Eheh la cosa comincia a farsi interessante! Grazie mille per la dritta!
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 07/10/2017 ore 19:45:47
Figurati! :)
Rispondi
di FBASS [user #22255] - commento del 08/10/2017 ore 21:55:25
Ciao, bel video intanto, io ho comperato un paio di mesi fa l'Epitome della EHX ( ho già un modulo Voce Micro B che emula perfettamente il C 3 Hammond e lo comando con una Master Roland A-49 ), però per non portarmi a seguito altri strumenti, con questo triplo della EHX, comprendente un Micro Pog più un Electric Mistress ( di cui ho già lo storico flanger EHX del 1977) più un ottimo reverbero Holy Grail, riesco a cacciarci fuori, con la mia Fender Stratocaster, quasi gli stessi suoni di un Hammond, anche quelli di un organo a canne abbastanza realistico; poi ho deciso di comperarmi, a breve, un Key 9, sempre EHX, che simula anche il piano Fender Rhodes di cui ho già un vero 88 Mark I del 1966 ( ma pesa 66 Kg ). Sono bassista ma cominciai come chitarra solista nel 1967 ed ho molte più chitarre che bassi, quasi tutte Fender e Gibson, ma con la A-49, non avendo trovato il modulo piano della Voce, uso un Korg 05/RW, però ho deciso di ripiegare su quest'ultimo pedale EHX; il TR-2 Boss l'ho avuto ma adesso ho trovato poco usato un Uni-Vibe della Dunlop e comunque ho anche il Pulsar della EHX, buona musica da FBASS.
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 09/10/2017 ore 21:38:43
Quanta roba! Complimenti soprattutto per il Rhodes MK1, deve essere bellissimo!
Rispondi
di paolo_vain [user #47377] - commento del 09/10/2017 ore 11:40:12
Il Freeze mi fa veramente gola, una domanda: come si comporta con il rilascio del pedale? Il suono va a scemare in modo naturale o si avverte il taglio secco appena si solleva il piede?
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 09/10/2017 ore 13:50:04
Ciao Paolo, nel video, a a 3:56, puoi sentire cosa succede quando c'è il solo freeze e apprezzarne il rilascio.
Ha due modalità: fast e slow che rendono più veloce e più lento il rilascio stesso :)
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 09/10/2017 ore 15:49:23
un giochetto registrato qualche anno fa.. tutto freeze...

vai al link
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 09/10/2017 ore 17:36:50
Figata!! Super ambient, bello!
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 10/10/2017 ore 10:56:15
:-)
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 09/10/2017 ore 16:05:42
Fai come me, vendi il mini o lo prendi. Così facendo in pratica ho messo sopra tipo 20/30 euro visto che il mini per assurdo costa un botto rispetto a ciò che offre.
Il bello del pog2, oltre ad avere 4 ottave separate (il mini ne ha 2), è intanto il dry output, che permette realmente di gestire la presenza del suono dry rispetto alle ottave. Nessuna perdita del dry, volume perfetto (anche boostabile sopra lo zero), ed una separazione davvero ben fatta. Provato senza ottave a zero rispecchia il suono a pedale spento ciecamente ed è true bypass (testato anche senza alimentazione).
Il resto ha due chicche, attack e LP filter.
Il filtro in pratica agisce come un notch o come un wah sulle medie, permettendo quindi di variare drasticamente la timbrica dell'effetto.
L'attacco è un ritardo nell'entrata delle ottave, che può essere usato per ricreare dei paddoni di fondo che seguono i nostri accordi, o creare altri effetti. Per questo trovo che in parte ricordi il freeze, anche se il sustain non è infinito, cosa che a me non interessa. Nonostante la sua natura dalle mille prove fatte lo consiglio ad inizio S/R, comunque dopo le distorsioni, altrimenti si distorce troppo.
Ultima santa opzione gli 8 preset. Una manna xD
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 09/10/2017 ore 21:37:40
Mi hai GASato :D
Rispondi
di Giovanni Ghiazza [user #31] - commento del 10/10/2017 ore 09:04:14
Rubare il lavoro al tastierista? Anche se non ce l'ho (trio 2 gtr + bass)?... Electro Harmonix C9! Esiste anche un precedente "B9", diverso per i preset. Ci sono 9 sound di organo... Ce l'ho da qualche mese, ed è veramente ganzo. Lo uso tipo "sorbetto", cioé per "rompere" ogni qualche brano le sonorità di sole chitarre. Ottimi demo su Youtube.
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 10/10/2017 ore 11:32:04
Ciao Giovanni, è BELLISSIMO il C9! Se riesco a trovarlo faccio un demo molto volentieri, tra l'altro :D

Grazie mille dei complimenti e a presto!
Rispondi
di Giovanni Ghiazza [user #31] - commento del 11/10/2017 ore 16:03:33
Ha un difetto: costicchia... Quando l'ho preso provai anche il B9, ma il C l'ho trovato più moderno, e quantomeno consono alle mie esigenze. Poi, per la serie "l'appetito vien mangiando", mi attizza parecchio anche il Key9, simulatore di pianoforti elettrici... Al momento sta nella "lista dei desideri", soprattutto a causa di quanto ho detto nell'incipit di questo commento (money).
Rispondi
di Mariano C [user #45976] - commento del 11/10/2017 ore 10:42:1
video ed effetti molto belli. Ma vivo con un tastierista e non c'è proprio partita, basta Nord Stage (I II o III è indifferente) + MiniMoog e spazza via qualsiasi pedale per chitarra. Purtroppo la chitarra è molto indietro da sto punto di vista
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 11/10/2017 ore 13:01:09
Beh, sì... il titolo era volutamente provocatorio :D
Però un po' di cose carine si possono fare. Se ti capita cerca quello che fa "Lowercase Noises" che fa ambient e principalmente utilizza chitarre ed effetti :)
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 11/10/2017 ore 18:12:43
io non direi che la chitarra è "indietro".. La chitarra semplicemente è una chitarra e gli effetti descritti sopra ne espandono la tavolozza sonora. Non diventa una "tastiera", ma neanche la tastiera può simulare esattamente quel tipo di effettistica applicata alla chitarra ....
Rispondi
di geomiezzi [user #6766] - commento del 13/10/2017 ore 07:15:28
Bravo interessante, se devi fare un video parti dal Freeze!!
Rispondi
di aleZ [user #3113] - commento del 13/10/2017 ore 09:00:22
Ok, mi ci metto in queste settimane!! :)
Rispondi
di geomiezzi [user #6766] - commento del 13/10/2017 ore 07:15:30
Bravo interessante, se devi fare un video parti dal Freeze!!
Rispondi
di mrrgx [user #2800] - commento del 18/10/2017 ore 13:59:12
Video e molto interessante: attendo i video sui singoli effetti e i loro utilizzi inusuali. :)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
La Boutique Di Osvaldo: Chase Bliss Audio Tonal Recall
Il rimpiazzo della Blackie di Eric Clapton torna in vendita
Come riparare un potenziometro rumoroso
Il Russian Big Muff è tornato
Guild M240E, concert pronta a tutto
I più commentati
Il rimpiazzo della Blackie di Eric Clapton torna in vendita
Guild M240E, concert pronta a tutto
Sonarworks Headphone Calibration software: siete pronti a mixare in cuffia?
La Ouija di Kirk Hammett in edizione limitata Natural
Come riparare un potenziometro rumoroso
I vostri articoli
Un'acustica made in Texas: Jamie Kinscherff High Noon
Quattro effetti per rubare il lavoro al tuo tastierista
di aleZ
DiMarzio Chopper S
Le chitarre di Keith Richards al No Filter Tour 2017
Perché la distorsione è musicale
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964